Le Edizioni Passate

Vincitori del Premio Massimo Urbani

  • 1° Classificato: Emilia Zamuner
  • 2° Classificato: Giovanni Agosti
  • 3° Classificato: Emanuela Filippi
  • Premio della Critica: Lorenzo Simoni
  • Borsa di Studio Umbria Jazz: Valerio Rizzo
  • Borsa di Studio Nuoro Jazz: Andrea Paternostro
  • Premio UNICAM: Emilia Zamuner
  • Premio del Pubblico: Emilia Zamuner
  • Premio Social: Michele Rubini

In ex equo i due gemelli siciliani di 17 anni sbancano il concorso per giovani talenti di Camerino

CAMERINO – Si è conclusa sabato sera la XIX edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani di Camerino. Degli oltre 100 partecipanti solo 10 coloro che sono riusciti ad approdare alla fase finale della manifestazione e a sottoporsi all’ascolto attento della giuria presieduta da Enrico Rava e composta da Massimo Manzi, Massimo Moriconi, Andrea Pozza, Maurizio Urbani, Paolo Piangiarelli e il direttore artistico del Premio Daniele Massimi.

A vincere l’edizione, ex equo, i giovanissimi gemelli Matteo e Giovanni Cutello rispettivamente tromba e sax alto. Classe 1998, di Chiaramonte Gulfi, provincia di Ragusa, hanno stregato i giurati e il pubblico del Teatro Marchetti.

«Il livello era complessivamente eccellente – racconta il fondatore storico del Premio, il talent scout Paolo Piangiarelli, – i due fratelli, appena 17 anni ma già sopra la media, sono due talenti naturali. Uno che suona come Giovanni Cutello, ha capito la lezione di Charlie Parker – spiega – e poi la tromba di Matteo, non ci sono parole, si tratta di due vere genialità».

Il secondo posto va a Alessio Pignorio, chitarrista napoletano di 25 anni. A seguire, sul gradino più basso del podio è salito un altro campano, il pianista Alessio Busanca di Castellammare di Stabia, vincitore anche del Premio Social.

Il premio della giuria critica composta da Libero Farnè di Musica Jazz, Giuseppe Segala di All About Jazz e Fabio Ciminiera di Jazz Convention se l’è aggiudicato Matteo Pastorino, clarinettista sardo, parigino d’adozione, classe 1989.

La borsa di studio per Umbria Jazz è stata conquistata da Giovanni Luca Figliola, chitarrista di Guidonia (Roma), mentre quella per Nuoro Jazz è andata ad un altro chitarrista, Paride Pignotti di Grottammare (Ascoli Piceno).

Edizione 2014

Il pianista Eugenio Macchia vince la 18ª edizione del Premio Massimo Urbani

Sul Podio due trombe siciliane.

Il siciliano Alessandro Presti triplica le vittorie con Premio della critica e Premio del Pubblico.

Eugenio Macchia - Primo Classificato

  • 1° classificato: Eugenio Macchia (piano)
  • 2° classificato: Alessandro Presti (tromba)
  • 3° classificato: Daniele Raimondi (tromba)
  • Premio della critica: Alessandro Presti
  • Premio del pubblico: Alessandro Presti
  • Premio UNICAM: Lorenzo Simoni (sax alto)
  • Premio Social: Fabio D’Onofrio (piano)
  • Borsa di studio Umbria Jazz: Lorenzo Simoni
  • Borsa di studio Nuoro Jazz: Antongiulio Foti (pianoforte)

È il barese Eugenio Macchia (Gioia del Colle) di trentatre anni ad aggiudicarsi questa edizione con il brano Peace, premiato dal Presidente di giuria Fabrizio Bosso. Inizia a studiare da pianista con George Cables, Kenny Barron e Dave Kikoski. Nel 2009 registra già il suo primo album in trio con Furio Di Castri. Nel 2010 vince il Premio Luca Flores e il Premio Jimmy Woode come miglior pianista. Nel 2011 è tra i finalisti del Martial Solal Competition di Parigi e nello stesso periodo è invitato ad esibirsi al Dizzy’s Club Coca Cola di New York . L’ultimo lavoro del 2012 è con Dario Di Lecce e Nicola Angelucci per la Auand Records.

“Eugenio ha un’ ottima tecnica strumentale, unita ad una maturità musicale che lo rendono molto comunicativo” [Fabrizio Bosso].

“Bellissimo suono emozionante, eccellente l’interplay con la sezione ritmica, il senso della musicalità del ragazzo è molto alto” [Tommy Smith].


Secondo-Class.-PrestiIl secondo classificato è Alessandro Presti, messinese classe 88, che si aggiudica contemporaneamente anche il Premio della Critica e quello del Pubblico. Inizia lo studio della tromba all’ età di 5 anni. Dopo il diploma con il massimo dei voti al Conservatorio di Messina si avvicina al jazz specializzandosi presso la fondazione Siena Jazz, sotto la guida di Corvini e Tamburini.
Nel 2010 Vince il terzo premio al Vittoria Jazz Award e nel 2011 il premio del pubblico e il premio della critica “Yamaha” al concorso Chicco Bettinardi, di cui si aggiudica il primo posto nella sezione gruppi, nel 2012. Dal 2010 collabora con la scuola di musica “Palermo Jazz”. Nonostante poco più che ventenne ha già affiancato musicisti d’eccellenza in generi diversi, da generi diversi, da grandi jazzisti statunitensi come Nasheet Waits e Eddie Gomez ed italiani come Paolino dalla Porta, Fabio Zeppetella Ellade Bandini e Orazio Maugeri, fino ai compositori giovani come Dino Rubino, Dario Carnovale.

“Una tecnica scintillante, solida e sicura. Molto buono anche il ritmo” [Giuria Critica].

“Impressionante e dinamico, una sonorità ricca di sfumature, riesce a portare molto avanti l’idea musicale e ti coinvolge” [Tommy Smith]

terzo-class.-Raimondi


Il terzo classificato è Daniele Raimondi, classe 92. Si iscrive al conservatorio all’età di 14 anni e partecipa alle Clinics di Umbria jazz e Siena Jazz. Nel 2010 con il Matteo Cidale Quintet vince il Premio Jimmie Wood. Nel 2012 consegue il diploma di tromba presso il Conservatorio di Trieste con il massimo dei voti. Nel 2013 vince il primo premio al Vittoria Jazz Rotary Award. Nel 2014 registra il primo disco Duke’s Flower di Riccardo Fioravanti con l’etichetta Abeat Records che verrà allegato alla rivista Musica Jazz. Oggi dalla Sicilia si è trasferito in Francia dove vive e lavora a Parigi.

“Quasi un’ incollatura quella tra Presti e Raimondi, ci sono piaciuti molto. Raimondi è ancora giovane e acerbo, ma ha degli ottimi arrangiamenti, molto interessanti e originali. Buonissimo repertorio” [Massimo Manzi].

“Il suo senso del tempo, del ritmo e dello swing sono a livelli alti, la musicalità di questo ragazzo mi ha convinto” [Arild Andersen].


Borsa-Umbria-SimoniBorsa-Nuoro-FotiLorenzo Simoni, giovanissimo sassofonista di appena sedici anni di Barga si aggiudica il Premio Unicam, assegnato dalla giuria degli studenti dell’Università di Camerino, registrando un ottimo gradimento anche dai giurati del premio e della Critica, nonchè del Pubblico, porta a casa anche la borsa di studio Umbria Jazz. La borsa per Nuoro jazz va al giovanissimo Antongiulio Foti, talentuosissimo quattordicenne, pianista di Torino.

Il Premio Social è stato vinto dal pianista Fabio d’Onofrio, di Atri, molto apprezzato dalla giuria per l’ottimo interplay con la sezione ritmica, già finalista al Premio Urbani nel 2011.

Edizione 2013

1° CLASSIFICATO 2° CLASSIFICATO 3° CLASSIFICATO
Daniele Cordisco, chitarra Luigi Di Nunzio, sax alto Marco De Gennaro, pianoforte

Fabrizio Bosso: “Credo che sia il più maturo, è riuscito a far cantare ogni nota”
Maurizio Urbani: “Vorrei l’istinto di Massimo nell’impronta musicale del vincitore”

Il vincitore Daniele Cordisco: “Adesso ho molto lavoro da fare, continuare a studiare e poi un disco”.
Si è conclusa venerdì 7 giugno Camerino la diciassettesima edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani. Grande soddisfazione per Daniele Massimi e Musicamdo jazz per il pubblico e le capacità dimostrate dai solisti di quest’anno.

Il Primo Premio è andato a Daniele Cordisco, venticinque anni, chitarrista.

Fabrizio Bosso, presidente di Giuria commenta la scelta della commissione: “Ci siamo trovati tutti d’accordo sul fatto che Cordisco sia il più maturo, è riuscito a far cantare ogni nota”- e continua- “Faticoso scegliere il secondo e il terzo posto, il livello era molto alto, Luigi di Nunzio è un musicista giovane ma molto maturo, merita molto e anche De Gennaro.”- Le Borse di studio per Nuoro e Umbria jazz sono andate ai più giovani: Lorenzo Vitolo pianista di quindici anni nato a Napoli e Elias Lapia, sassofonista non ancora maggiorenne: “Queste borse di studio sono per due talenti giovani ma che devono assolutamente svilupparsi”.

Il premio della critica va a Elias Lapia, sax alto, ventidue anni. Commenta il giornalista della prestigiosa rivista specializzata Musica Jazz, Libero Farné:
“Il contralto Elias Lapia ha dimostrato inventiva e sottigliezza rispetto ad altri pur molto bravi”. Poi prosegue sugli altri concorrenti: “ Ci hanno colpito molto anche le due cantanti, Daniela Spalletta e Fabiana Martone per i loro brani insoliti e gli arrangiamenti propri, hanno dimostrato coerenza e partecipazione emotiva notevole”. Farné si dichiara convinto sulla buona riuscita di questa edizione del Premio Urbani: “I musicisti non hanno esibito un linguaggio mainstream, ho notato più coraggio rispetto all’edizione passata”.

Straordinaria l’esibizione dei vincitori dello scorso anno: Francesco Patti e Giacomo Tantillo con il disco Rewind. La giovanissima formazione (novant’anni in tutto escludendo il batterista Bagnoli) composta da Seby Burgio (piano), Giuseppe Cucchiara (contrabbasso), e la partecipazione straordinaria di Stefano Bagnoli ha sorpreso il pubblico con gli energici arrangiamenti di Charles Mingus, Chet Baker, Gerry Mulligam e altri giganti del jazz, con le loro composizioni “I don’t know” di Tantillo e “Green Coast” di Patti.

Giacomo Tantillo: “Dire di aver vinto il premio Urbani significa partire con un bel vantaggio ovunque ti esibisci, abbiamo potuto partecipare a festival come Jazzup di Viterbo , Fara Sabina, da lì sono nate collaborazioni con altri musicisti e siamo stati contenti e fortunati di aver vinto questo prestigioso premio”.

Edizione 2012

1° CLASSIFICATO (Ex Aequo) 2° CLASSIFICATO (Ex Aequo) PREMIO UNICAM
Giacomo Tantillo, tromba | Francesco Patti, sax alto Marco De Gennaro, pianoforte Tommaso Starace, sax alto

Edizione 2011

1° CLASSIFICATO 2° CLASSIFICATO (Ex Aequo) 3° CLASSIFICATO
Fabio Giachino, pianoforte Andrea Santaniello, sax | Giovanni Perin, vibrafono Fabrizio Gaudino,tromba

Rava: Il Jazz è vivo e vegeto

La prova proprio nei talenti che si scoprono in festival come questo e di cui l’Italia è ricchissima

Sul podio i vincitori del Premio Internazionale Massimo Urbani. Il primo premio è andato a Fabio Giachino, pianoforte, al quale va la possibilità di incidere un disco. Secondi classificati, ex equo, Giovanni Perin, vibrafono, e Andrea Santaniello, sax alto. Il Terzo premio, infine, è andato a Fabrizio Gaudino, tromba. È andata la borsa di studio per partecipare a Siena Jazz a Peter Schwebs (contrabbasso), quella per intervenire ad Umbria Jazz a Giovanni Perin (vibrafono). Quella, infine, per Nuoro Jazz a Vito Favara (pianoforte).

Numerosissimi, come prevedibile, i pianisti. Così come i fiati. Interessante la presenza di un vibrafono e di una voce femminile. Come ha dichiarato il Maestro Rava: “L’Italia è un paese ricchissimo di talenti spesso straordinari. E, diversamente da quanto si dice in giro, il jazz è vivo quanto mai e la riprova viene dall’ascolto di questi ragazzi che hanno partecipato al Massimo Urbani. Un talento in crescita che si nutre, giorno per giorno, dei numerosissimi stimoli che arrivano da tutti i fronti della musica e che questi ragazzi spesso sanno fare propri”.

In giuria, oltre ad Enrico Rava Presidente vi erano Paolo Piangiarelli, Direttore Artistico Premio Internazionale Massimo Urbani; Daniele Massimi, Presidente Musicamdo Jazz; Tiziana Ghiglioni; Andrea Pozza; Massimo Moriconi; Massimo Manzi; Alceste Ayroldi, JazzItalia; Nino Antonacci, Moody Caffè; Francesco Bettini, Torrione Jazz Club; Fabio Ciminiera, JazzConvention; Claudio Corrà, Controtempo; Libero Farnè, Musica Jazz; Necciari Giancarlo, JazzUP; Federico Scoppio, Radio 2; Daniele Sordi, Pinocchio Jazz Club; Luciano Vanni, JazzIT; Paola Verdoscia, Ueffilo Jazz Club.

Vincitori Borse di Studio

SIENA JAZZ UMBRIA JAZZ strong>NUORO JAZZ
Peter Schwebs, contrabbasso Giovanni Perin, vibrafono Vito Favara, pianoforte

Edizione 2010

I Vincitori

1° CLASSIFICATO (Ex Aequo) 2° CLASSIFICATO (Ex Aequo) 3° CLASSIFICATO
Marco Guidolotti, sax baritono | Alessandro Usai, chitarra Federica Baccaglini, voce |
Camilla Battaglia, voce

“Sul podio i vincitori del Premio Internazionale Massimo Urbani. Il primo premio è andato ex aequo a Marco Guidolotti, sax baritono e Alessandro Usai, chitarra ai quali va la possibilità di incidere un disco. Seconde classificate, sempre ex equo, Federica Baccaglini, voce e Camilla Battaglia, voce. È andata la borsa di studio per partecipare a Siena Jazz a Fabio Marziali (sax alto), quella per intervenire ad Umbria Jazz a Chiara Pancaldi (voce). Quella, infine, per Nuoro Jazz a Jacopo Albini (sax tenore).”

SIENA JAZZ UMBRIA JAZZ NUORO JAZZ
Fabio Marziali Chiara Pancaldi Jacopo Albini

Giuria

  • Renato Sellani, musicista
  • Massimo Moriconi, musicista
  • Massimo Manzi, musicista
  • Paolo Piangerelli, direttore artistico
  • Daniele Massimi, presidente Associazione Musicamdo
  • Fabio Ciminiera, giornalista della web magazine Jazz Convention
  • Marco Antoniozzi, appassionato di jazz

Edizione 2009

I Vincitori

1° CLASSIFICATO 2° CLASSIFICATO 3° CLASSIFICATO (Ex Aequo)
Marco Ferri, sax tenore Marco Guidolotti, sax baritono Antonio Imparato, tromba | Walter Civettini, tromba

“Sul podio i vincitori del Premio Internazionale Massimo Urbani. Il primo premio è andato a Marco Ferri, sax tenore, al quale va la possibilità di incidere un disco. Secondo classificato Marco Guidolotti, sax baritono. Il Terzo premio, infine, è andato, ex aequo, a Antonio Imparato tromba e Walter Civettini, tromba.

Giuria

  • Paolo Piangerelli, discografico
  • Daniele Massimi, Presidente Associazione Musicamdo
  • Maurizio Urbani, musicista e fratello di Massimo Urbani
  • Luca Pecchia, musicista e insegnante
  • Fabio Ciminiera, giornalista jazz
  • Samuel Chiaraluce, manager
  • Marco Antoniozzi, appassionato di jazz

Dodicesima Edizione: 23-24 settembre 2008

Camerino – Urbisaglia (MC)

Francesco Marziani


Yakib Arbib

Aperta a tutti gli strumenti
  • Vincitore del Premio Urbani: Francesco Marziani (Pianoforte)
  • Vincitore dell’Internarional Massimo Urbani Award: Yakib Arbib (Pianoforte)

Accompagna i concorrenti il trio:
• Massimo Moriconi (contrabbasso)
• Alessandro Lanzoni (pianoforte)
• Massimo Manzi (batteria)
Direzione Artistica: Paolo Piangiarelli

Undicesima Edizione: 23-24 settembre 2007

Camerino – Urbisaglia (MC)

Andrea Rea

Aperta a tutti gli strumenti
  • Vincitore del Premio Urbani: Area Rea (Pianoforte)

Accompagna i concorrenti il trio:
• Massimo Moriconi (contrabbasso)
• Renato Sellani (pianoforte)
• Massimo Manzi (batteria)
Direzione Artistica: Paolo Piangiarelli

Decima Edizione: 23-24 settembre 2006

Camerino – Urbisaglia (MC)

Alessandro Lanzoni


Walter Ricci

Aperta a tutti gli strumenti
  • Vincitore del Premio Urbani: Walter Ricci (Voce)
  • Vincitore dell’Internarional Massimo Urbani Award: Alessandro Lanzoni (Pianoforte)

Accompagna i concorrenti il trio:
• Massimo Moriconi (contrabbasso)
• Renato Sellani (pianoforte)
• Massimo Manzi (batteria)
Direzione Artistica: Paolo Piangiarelli

[/wptab][wptab name=’2005′]

Nona Edizione: 23-24 settembre 2005

Abbadia di Fiastra – Urbisaglia (MC)

Nona Edizione: 23-24 settembre 2005

Abbadia di Fiastra – Urbisaglia (MC)

Andrea Pimazzoni


Sergio Casale

Aperta a tutti gli strumenti
  • Vincitori Ex Equo del Premio Urbani: Sergio Casale (Sax Alto) e Andrea Pimazzoni (Sax Tenore)

Accompagna i concorrenti il trio:
• Paolino Della Porta (contrabbasso)
• Paolo Birro (pianoforte)
• Fabrizio Sferra (batteria)
Direzione Artistica: M° Maurizio Gianmarco

Prima Edizione: 2-3 aprile 1996

Teatro comunale Urbisaglia (MC )

Rosario Giuliani

Categoria Sax Alto
  • Vincitore del Premio Urbani: Rosario Giuliani
  • 2° Classificato: Alfonso Deidda
  • 3° Classificato: Guido Bombardieri

Accompagna i concorrenti il trio:
• Giovanni Tommaso (contrabbasso)
• Franco D’Andrea (pianoforte)
• Fabrizio Sferra (batteria)

Ottava Edizione: 24-25 giugno 2004

Abbadia di Fiastra – Urbisaglia (MC)

Luigi Vitale

Aperta a tutti gli strumenti
  • Vincitore del Premio Urbani: Luigi Vitale (Vibrafono)

Accompagna i concorrenti il trio:
• Paolino Della Porta (contrabbasso)
• Paolo Birro (pianoforte)
• Fabrizio Sferra (batteria)
Direzione Artistica: M° Maurizio Gianmarco

Settima Edizione: 14-15 giugno 2003

Abbadia di Fiastra, Urbisaglia (MC)

Claudio Filippini

Aperta a tutti gli strumenti
  • Vincitore del Premio Urbani: Claudio Filippini (Pianoforte)

Accompagna i concorrenti il trio:
• Massimo Moriconi (contrabbasso)
• Renato Sellani (pianoforte)
• Massimo Manzi (batteria)

Sesta Edizione: 14-15 giugno 2002

Teatro Comunale, Urbisaglia (MC)

Gianluca Mannutza


Massimo D’Avola

Aperta a tutti gli strumenti
  • Vincitori Ex Equo del Premio Urbani: Massimo D’Avola (Sax Tenore) e Gianluca Mannutza (pianoforte)

Accompagna i concorrenti il trio:
• Paolino Della Porta (contrabbasso)
• Paola Birro (pianoforte)
• Massimo Manzi (batteria)

Quinta Edizione: 8-9 giugno 2001

Abbadia di Fiastra, Urbisaglia (MC)

Francesco Cafiso

Categoria Sax e Voci Jazz
  • Vincitore del Premio Urbani: Francesco Cafiso (Sax Alto)
  • Vincitrici Ex Equo della Categoria Voci: Ciara Arnette – Antonella Leotta

Accompagna i concorrenti il trio:
• Paolino Della Porta (contrabbasso)
• Stefano Bollani (pianoforte)
• Massimo Manzi (batteria)

Quarta Edizione: 8-9-10 giugno 2000

Music Bar “La Maestà”, Urbisaglia (MC)

Nico Gori

Categoria Fiati e Contrabbasso
  • Vincitore del Premio Urbani: Nico Gori (clarinetto)
  • Vincitore Categoria Contrabbasso: Roberto Caon
  • Vincitore Categoria Pianoforte: Max Ionata

Accompagna i concorrenti il trio:
• Giovanni Tommaso (contrabbasso)
• Franco D’Andrea (pianoforte)
• Fabrizio Sferra (batteria)

Terza Edizione: 24-25-26 aprile 1998

Abbadia di Fiastra, Urbisaglia (MC )

Dino Rubino

Categoria Fiati e Pianoforte
  • Vincitore del Premio Urbani: Dino Rubino (tromba)
  • Vincitore Categoria Fiati: Gianluca Petrella
  • Vincitore Categoria Pianoforte: Julian Mazzariello

Accompagna i concorrenti il trio:
• Giovanni Tommaso (contrabbasso)
• Franco D’Andrea (pianoforte)
• Fabrizio Sferra (batteria)

Seconda Edizione: 24-25-26 aprile 1997

Teatro comunale Urbisaglia (MC )

Emanuele Basentini

Categoria Fiati e Chitarre
  • Vincitore del Premio Urbani: Emanuele Basentini (chitarra)
  • Vincitore Categoria Fiati: Andrea Aiace Ayassot
  • Vincitore Categoria Chitarre: Agostino Di Giorgio

Accompagna i concorrenti il trio:
• Giovanni Tommaso (contrabbasso)
• Franco D’Andrea (pianoforte)
• Fabrizio Sferra (batteria)

Prima Edizione: 2-3 aprile 1996

Teatro comunale Urbisaglia (MC )

Rosario Giuliani

Categoria Sax Alto
  • Vincitore del Premio Urbani: Rosario Giuliani
  • 2° Classificato: Alfonso Deidda
  • 3° Classificato: Guido Bombardieri

Accompagna i concorrenti il trio:

• Giovanni Tommaso (contrabbasso)

• Franco D’Andrea (pianoforte)

• Fabrizio Sferra (batteria)